/, Uncategorized/Il vecchio forno di Realdo fa ancora il suo uso

Il vecchio forno di Realdo fa ancora il suo uso

Abbiamo attivato il forno comunitario per dare colore (e calore …) ad una giornata uggiosa.

Con Sergio e Gianfranco abbiamo fatto legna recuperando ai lati del bosco rami e tronchi secchi da tempo abbattuti. Pino sà come ripristinare il forno ormai umido dopo lunga inattività: occorre accenderlo la sera precedente.  Con l’occasione perchè non approfittare e infornare una enorme teglia con pollo e patate?

Al mattino, il panificio di Triora ha preparato per noi un impasto del suo pane speciale. Pino lo reimpasta e gli da la classica forma. Ora deve lievitare al caldo del forno. Nel frattempo Clara sta preparando teglie con focacce, sardenaire, torte verdi, e altro pane, che saranno infornate successivamente al pane ora lievitato.

Occorre esperienza per utilizzare il forno a legna, quella esperienza che avevano gli abitanti del borgo e ora si rischia vada persa lasciando il forno come un rudere del tempo che fu. Al contrario Pino conserva questa memoria e nonostante un primo tentativo non perfetto (il forno troppo caldo, il pane troppo cotto all’esterno) le successive infornate sono state perfette e abbiamo potuto gustare, calde, le torte, le focacce, infine anche la farinata.

Con un pò di pazienza, molto lavoro, il contributo di parecchi, questo è stato un esempio di una valore del tempo antico che non dobbiamo rassegnarci a considerarlo solo del tempo che fu

By | 2013-05-06T16:57:09+00:00 May 1st, 2013|eventi, Uncategorized|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment